“Francesca” di ReflexStudio
Vote 3.5
Summary rating from 6 user's marks. You can set own marks for this article - just click on stars above and press "Accept".
Accept
Summary 3.5 good

“Francesca” di ReflexStudio

“Lei è Francesca. 
Lei è semplicemente Francesca.
Lei è solo Francesca.
Grazie al mio lavoro, mi trovo a stretto contatto con svariati tipi di persone. Tutte, chi più e chi meno, mi lasciano qualcosa. Poche, mi lasciano molto. Rare invece, sono quelle che mi prendono e mi danno un frammetto di loro. Solitamente mi succede una, massimo due volte, l’anno. Ed è per questo che quando questo accade, ci metto tutto me stesso. 
Il mio lavoro, quello del ritrattista, mi porta a dover scavare più in me che nei soggetti ritratti. 
Il mio lavoro, il ritrattista, mi costringe a guardarmi dentro e capire errori fatti e cercare di porvi rimedio in ogni modo. 
Il mio lavoro, il ritrattista, mi pone al centro di svariate situazioni in cui debbo giostrare le cose, e altre, in cui mi capita di lasciarmi felicemente guidare da una mattinata di chiacchiere – molte – e scatti – pochi – in cui viene fuori questo.
Il mio lavoro, il ritrattista, mi ha concesso di conoscere Francesca. O meglio, di riscoprire la meraviglia di una donna stupenda. 
Fotografo, sostanzialmente perchè non so disegnare. Quindi, l’unico modo che ho di farlo, è quello di usare la luce, piegarla al mio volere e ridisegnare quindi, il soggetto come io lo vedo.Questi pochi scatti, senza make up, senza pose, senza quasi criterio artistico, sono quello che ho iniziato a vedere in Francesca. E così, piano piano, ho “temperato” la matita, in modo da andare a tratteggiare un sorriso dolce, uno guardo buono ed un’anima gentile.
Il mio lavoro, il ritrattista, mi he permesso di conoscere semplicemente Francesca.”
Thomas Lui
© ReflexStudio

© ReflexStudio

© ReflexStudio

© ReflexStudio

© ReflexStudio

© ReflexStudio

© ReflexStudio

© ReflexStudio

© ReflexStudio

© ReflexStudio

© ReflexStudio

© ReflexStudio

© ReflexStudio

© ReflexStudio

© ReflexStudio

© ReflexStudio

© ReflexStudio

© ReflexStudio

CREDITS

ph: ReflexStudio 

Comments

comments

Related posts

“Nudicrous” by Irving S. T. Garp

"Nudicrous" by Irving S. T. Garp

' My photographic alias is Irving S. T. Garp in reference to John Irving’s novel “The World According to Garp”. In Irving's books, some worst disasters appear, unexpected, in the middle of sentences, slipped into a description of an common daily life. My photos are recognized by their original...

“Ludovica” di Annalisa Gaeta

"Ludovica" di Annalisa Gaeta

CREDITS model: Ludovica Sechi photographer: Annalisa Gaeta camera: Cosina ct1

“Indépendant” by Balint Nemes

"Indépendant" by Balint Nemes

Show me the way and I will walk through Show me the time and I will be there Show me what I need and I will get it for you Show me who I am and I don't need you anymore CREDITS Photographer: Balint Nemes Instagram: @balintnemes Model: Nina Instagram...

“Moss” by Balint Nemes

"Moss" by Balint Nemes

"Not the people you are missing when you lonely but the love they can give!" CREDITS Photo: Balint Nemes Instagran: @balintnemes Model: Tereza  Instagram:@lesni_vila_ Location: Prague

“I Fiamminghi” di Valerio Magini

"I Fiamminghi" di Valerio Magini

Valerio Magini realizza questo lavoro che si ispira all’arte fiamminga: una luce radente che filtra nell’ambiente facendo risplendere le tenui tonalità dei marroni, dei rossi, dei verdi, tre interpreti impegnate nella vita di tutti i giorni, o meglio nella ricostruzione di momenti inerenti il...

“A.mare” di Mara Patricelli

"A.mare" di Mara Patricelli

CREDITS photographer: Mara Patricelli INSTAGRAM ​​​​​​​​​​​​​​https://www.instagram.com/mara.patricelli/?hl=it FACEBOOK https://www.facebook.com/MaraPatricelliFotografia/