“Ejabbabbaje” by Hyde Echos
Vote 3.5
Summary rating from 13 user's marks. You can set own marks for this article - just click on stars above and press "Accept".
Accept
Summary 3.5 good

“Ejabbabbaje” by Hyde Echos

” ‘Ejabbabbaje’ non significa niente, è una parola divertente che mi ricorda quanto in realtà l’arte, l’espressione di noi stessi, sia a volte una cosa semplice e talvolta anche divertente.
Le mie foto raccontano attimi di quotidianità, momenti di condivisione e ambienti del nostro tempo resi preziosi dalla pellicola.
Una mano che sfiora la coscia, un uomo che si dirige verso il mare diventando un tutt’uno con il cielo…una birra prima iniziare a suonare in un giorno d’estate. “
Hyde Echos
© Hyde Echos

© Hyde Echos

© Hyde Echos

© Hyde Echos

© Hyde Echos

© Hyde Echos

© Hyde Echos

© Hyde Echos

© Hyde Echos

© Hyde Echos

© Hyde Echos

© Hyde Echos

© Hyde Echos

© Hyde Echos

© Hyde Echos

© Hyde Echos

© Hyde Echos

© Hyde Echos

 

Comments

comments

Related posts

“Look at me beyond appearance” by Piztheone

"Look at me beyond appearance" by Piztheone

CREDITS Photographer: piztheone https://www.facebook.com/piztheone https://www.instagram.com/piztheone/ piztheone@gmail.com   Model...

“Teste di Fuoco” di Giada Pasini

"Teste di Fuoco" di Giada Pasini

"La serie di foto nasce da una pura adorazione per il rutilismo ovvero la caratteristica delle persone che hanno i capelli. Noi tutti sappiamo che le persone con tale caratteristica hanno da sempre occupato un posto particolare nella storia proprio per essere state oggetto di ingiustificate...

“Nobody’s home” di Max Marcoccia

"Nobody's home" di Max Marcoccia

CREDITS ph: Massimiliano Marcoccia                 www.maxmarcoccia.com                 www.facebook.com/massimilianomarcoccia                 www.instagram.com/maxmarcoccia/ model: Diana Grigoras MUA: Gianluca Terracina